Through the Black Hole » (Italiano) BLOODLINE – Edo Tavaglini

(Italiano) BLOODLINE – Edo Tavaglini

Written by Luca Ruocco
RANK: 4/10

 

RANK: 4/10
Regista/Director: Edo Tagliavini
Cast: Francesca Faiella, Marco Benevento
Italia 2010

Posted in Cinema and Film and Horror and Indie and Medium/Full-length by Luca Ruocco on November 2nd, 2011 at %I:%M %p.

9 comments

9 Replies

  1. Edo Tagliavini Mar 13th 2012

    Ma scusa… hai fatto un copia-incolla della recensione di Ruocco tratta da Indie Horror?… per l’altro a mio avviso una delle più brutte, non perchè mi critica il film, ma perchè lo fa con una presunzione fastidiosa e unaarroganza dilettantesca…
    Boh… contenti voi…

  2. giulio.degaetano Mar 13th 2012

    Ciao Edo, Through the Black Hole nasce da quello che era IndieHorror sotto la mia gestione per cui ne contiene il DB. La recensione era erroneamente assegnata a me, ho aggiornato l’autore. Lascio al solito la palla a Luca per eventuale risposta

  3. Edo Tagliavini Apr 4th 2012

    Ciao Giulio,
    grazie, tutto chiaro :)
    Molto bella l’impaginazione grafica, merda merda merda per il sito

  4. giulio.degaetano Apr 5th 2012

    Ciao Edo,
    se riesci ad esprimere un qualcosa di più costruttivo rispetto a “merda merda merda” per il sito te ne sarei grato. Nostro malgrado siamo costretti a vedere della “merda merda merda” ma solitamente si cerca di argomentare

  5. GIULIO, CREDO CHE IL “MERDA” DI EDO FOSSE INTESO COME “IN BOCCA AL LUPO” NEL CINEMA E TEATRO SI USA DIRE “MERDA” E NON BUONA FORTUNA O SIMILE; TU L’HAI INTESO FORSE COME SE IL SITO FOSSE PIENO DI MERDA MA NON è COSì :) CON QUESTO MIO ILLUMINANTE INTERVENTO FORSE TOLGO DUBBI ANCHE DA ALTRI EVENTUALI LETTORI CHE NON SONO AL CORRENTE DEL MODO DI DIRE! COMUNQUE CONCORDO CHE SIETE COSTRETTI A VEDERE MOLTA MERDA NEL CINEMA INDIPENDENTE. CE NE STA TANTA PERò COI GIUDIZI IN EFFETTI IN GENERALE, ANDREI SEMPRE PIù CAUTO PERCHè RICORDIAMO CHE L’ERRORE NEL NOSTRO CINEMA è NON UNA REGOLA MA UNA COSTANTE PROPRIO PERCHè GIRARE IN 2 O 3 SETTIMANE CON BUDGET RIDOTTISSIMI, NON è PARAGONABILE AL GIRARE DLE GRANDE MAESTRO ARGENTO CHE LO FA IN MESI CON MILIONI E FA CAGATE UGUALMENTE. MAGARI IL PUBBLICO NON SA ED’è GIUSTO CHE NON SAPPIA E GIUDICHI IL PRODOTTO… PERò SE SI TRATTA DI CINEMA INDIPENDENTE, SPESOS TI SALTANO ATTORI, SEI CISTRETTO A RIGIRARE, INSERIRE COSE ALL’ULTIMO, TENERTI LA PROMA BUONA PERCHè LA LOCATION TI VIENE TOLTA, ETC ECT TANTE DI QUELEL COSE CHE SPESSO INFICIANO LA STRUTTURA E LA RIUSCITA DI UN FILM. A ME SPESSO VIENE DETTO “PECCATO” NON AVER QUELLO “PECCATO” NON ABBIA FATTO L’ALTRO. iO PURE DICO PECCATO NON AVER AVUTO SETTIMANE IN PIU PER FARE IL FILM, CORREGGERE ERRORI, MONTARLO BENE SENZA FRETTA O AVER AVUTO SOLDI PER AVERE CARRELLI CRANE ETC! a VOLTE NOI “REgisti” CI SENTIAMO UN Pò AGGREDITI NEL SENSO CHE SEMBRA CHE SI VADA SEMPRE FACILMENTE A PUNTARE IL DITO DOVE è OVVIO SIA PUNTABILE, MENTRE FILM CHE FANNO ACQUA DA TUTTE LE PARTI DI NOMI PIU GRANDI VENGONO SEMPRE IN QUALCHE MODO GIUSTIFICATI. E PARLO IN GENERALE NON DI QUESTO SITO.

  6. giulio.degaetano Apr 5th 2012

    ..e mi sa che ho frainteso la frase di Edo, in quel caso chiedo umilmente scusa!!! :)

    Riguardo il commento di Domiziano, invece, concordo pienamente, infatti basta leggere le recensioni sparse sul sito per capire come diamo molta attenzione a questi aspetti cercando di sottolineare quali sono i problemi non di budget ma insiti nell’opera stessa (se in una sceneggiatura si scrive “Mamma mia, questi zombie sembrano proprio morti!” o simili, non è mica colpa del budget!)

  7. Ah, riconosco la citazione: LE NOTTI DEL TERRORE di Bianchi! ahahah :D si si concordo su quanto dici. Io ho sempre pensato che le IDEE non costano nulla e che spesso il lavoro di squadra nel fare un film dovrebbe ascoltare il parere di tutti, specie in sceneggiatura. Ma è pur vero che credo ne io, ne Edo ne altri pensiamo di aver fatto il film del secolo! Magari approcciamo il cinema con molta più leggerezza di quella che ci viene concessa. E credimi, sto tremando (e dico sul serio) all’idea che qualcuno voglia vedere nel mio HYDE’S SECRET NIGHTMARE un prodotto elitario e autorale. Già se ne sta aprlando un pò in questi termini e davvero temo. Perchè poi sembra che siamo noi “autori” a metter in giro ‘ste voci. Se io mi credessi autore per aver fatto un porno horror dove un uomo si fa un siero che lo trasforma in una pazza ninfomane allora rinchiudetemi domani! :D

  8. Ahahaha,
    leggo solo ora!
    Grazie Domi, sì Giulio, intendevo in senso positivo, in bocca al Lupo :) e l’impaginazione ripeto, veramente molto bella :)

  9. …e concordo sempre con Domiziano: al di là che un film comunque poi parlerà da solo, nel bene e nel male, lo sbaglio più grande che trovo in molte critiche cinematografiche, è che il regista è trattato come se lui si considerasse l’illuminato supremo che considera il proprio film la summa massima del cinema, quando invece siamo proprio noi i primi a conoscere e riconoscere i difetti nei nostri film, vuoi per le mille ragioni produttive, vuoi per esperimenti non riusciti, vuoi per sbagli… ma da chi ci critica si chiederebbe una forma di rispetto della persona, senza insulti o commenti sarcastici, perché è sempre meglio fare che stare con le mani nelle mani…
    Infondo per criticare un film che non piace non c’è bisogno di trattarlo come un povero cretino presuntuoso… :)
    Detto questo, rimerda merda merda, sempre in senso più positivissimo possibile :)


Leave a Reply


Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD

By continuing to use the site or clicking "OK" you agree to the use of cookies. Click on "Info" for more information. Proseguendo la navigazione sul sito o cliccando su "OK", autorizzi l'uso dei cookie. Premi su "info" per ulteriori informazioni. Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "OK" below then you are consenting to this. Un cookie è un breve testo inviato al browser di chi sta navigando da un sito web visitato, e serve a conservare informazioni utili a migliorare l'esperienza utente di navigazione (preferenze geografiche, autenticazioni al sito visitato, stato della sessione, ... ). Ogni cookie è unico per il browser di chi sta navigando. Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione mentre, in caso di utilizzo di elementi grafici che permettono condivisione dei contenuti sui social network/servizi da terze parti (esempio: mappe), questi sono impostati dai webmaster di tali siti per cui afferiscono a loro diretta ed esclusiva responsabilità della stessa terza parte. Chi sta navigando, quindi, può consultare eventuali informazioni sui rispettivi siti internet. Per negare l'utilizzo dei cookie occorre vedere quale browser si sta utilizzando e cercare nella sezione "Aiuto / Help" del browser come disabilitarli. Di seguito un link esemplificativo per disabilitarli su Google Chrome (https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it)

X

© THROUGH THE BLACK HOLE 2012