Through the Black Hole » BERSERK THE BLACK SWORDSMAN – Francesco Sanseverino

BERSERK THE BLACK SWORDSMAN – Francesco Sanseverino

Written by Giulio De Gaetano
RANK: 7.5/10

Un guerriero si rialza da terra ferito, ha un marchio alla base del collo che sanguina copiosamente … è il segno che il male sta incombendo per divorare il suo corpo e maledire la sua anima. Il suo nome è Gatsu, si trascina una spada di dimensioni spropositate come unica arma per abbattere i demoni che furiosamente cercano di stanarlo in un bosco … immerso in un’altra dimensione.

Il cortometraggio di Francesco Sanseverino riprende le gesta del Guerriero Nero, personaggio nato dalla matita di Kentaro Miura. Non si pone in un punto preciso della articolata trama, bensì propone una situazione tipica capace di sintetizzare lo spirito del fumetto nipponico. Berserk rappresenta una lotta tra il bene e il male che fuoriesce dal binomio standard buono/cattivo, in quanto il protagonista stesso si comporta in maniera anti-eroistica (nonostante il cambiamento degli ultimi volumetti della serie).

Il cortometraggio mostra uno spaccato della sofferenza del guerriero, con un breve flashback in cui compare anche Caska (la donna che Gatsu tenta di proteggere … anche da se stesso), presentando una scena di combattimento tra lui e alcuni demoni in una foresta. Questi sono una sorta di zombies legati a delle gigantesche ruote di legno che il Guerriero Nero affetta con la sua gigantesca spada in delle sequenze ottimamente montate e girate.

Veramente ben fatti sia i titoli di testa che di coda, così come gli effetti speciali curati dalla Deus Ex Machina che miscela digitale ad artigianale in maniera creativa. Ottimo lavoro svolto anche in fase di make-up: Giulia Bussetti e Sergio Luca Loreni riescono a ricreare ogni minimo dettaglio del guerriero nero, dallo spadone al vestiario.

Unico neo la foresta scelta per la location, magari una ricerca più approfondita avrebbe permesso di trovare un posto ancora più consono alle atmosfere del fumetto.

L’idea di un lungometraggio sarebbe interessante, anche se i soldi da investire per un progetto del genere sarebbero fuori dalle canoniche possibilità di un lavoro indipendente. Sotto quest’ottica è giusto vedere Berserk come una vetrina tramite cui regista/cast/crew riescono a mostrare non indifferenti doti, in attesa di un lavoro maggiormente corposo.

Complimenti per la scelta del brano dei Disturbed per i titoli di coda, veramente adatto alla carica aggressiva del film.

Regia: Francesco Sanseverino
Produttore Esecutivo: Sergio Luca Loreni
Montaggio:Francesco Sanseverino, Sergio Luca Loreni
Direttore della Fotografia: Fausto Ferrante
Sceneggiatura: Francesco Sanseverino, Fabio Deri

Make-Up: Giulia Bussetti, Sergio Luca Loreni
Special e Visual Effect: Deus Ex Machina
Assistenti di Produzione: Fabio Deri, Fausto ferrante, Roberto pretari, Alex Benetti
Fotografie,Cover: Umberto Costamagna

Cast
Gatsu: Francesco Sanseverino
Caska: Valentina “Vila”
Eretico-Zombie: Roberto Pretari

Doppiaggio
Gatsu: Maurizio Merluzzo
Caska: Claudia Cassani
Grifis: Jacopo Calatroni

RANK: 7.5/10

Posted in Cinema and Cortometraggio and Film and Horror and Indie by Giulio De Gaetano on novembre 1st, 2011 at %H:%M.

Add a comment

No Replies

Feel free to leave a reply using the form below!


Leave a Reply


Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD

© THROUGH THE BLACK HOLE 2012